“Ricorrere alla Corte Europea Dei diritti dell’Uomo : Seminario Pratico sulle tecniche argomentative e di redazione del ricorso”

Con il seminario pratico sulla la tutela dei diritti protetti dalla Convenzione Europea dei diritti dell’Uomo, l’Associazione intendeproseguire nel progetto di divulgazione del contesto Europeo ed in quello di sensibilizzazione verso forme di tutela più effettiva dell’individuo violato nelle sue libertà e diritti fondamentali.La consapevole “scoperta” della Convenzione Europea dei diritti dell’Uomo quale prezioso strumento addizionale di garanzia e difesa dei diritti fondamentali dell’individuo in ambito interno ed eventualmente innanzi alla Corte Europea dei diritti dell’Uomo, accrescono sempre di più il bisogno negli operatori del diritto di comprensione della portata dei diritti tutelati dalla Convenzione e delle tecniche difensive precipue.Senza dubbio un approccio pratico verso il sistema convenzionale di tutela costituisce per chi è quotidianamente impegnato nella difesa dei diritti una occasione di arricchimento professionale ed un momento unico di riflessione, approfondimento e di confronto

L’evento formativo è un’occasione importante di formazione per coloro che intendono dare valore aggiunto alla professione ed ampliare i propri orizzonti verso tecniche argomentative che possono indirizzare l’avvocatura verso nuove forme di protagonismo defensionale, più complete e consapevoli.

Modalità di svolgimento dei lavori.

Il Seminario è articolato in tre sessioni:

Attraverso l’illustrazione generale dei diritti rientranti nell’alveo di protezione della Convenzione si evidenzierà la portata di applicazione della CEDU, l’importanza della sua conoscenza da parte degli operatori giuridici ai fini della sua pratica applicazione in ambito interno quale ulteriore strumento di tutela ed il ruolo sussidiario della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo nella attività di difesa dei diritti fondamentali.

Senza dubbio la maggiore “criticità” nella tutela dei diritti protetti dalla CEDU si rivela nella irricevibilità dei ricorsi determinata, sia dall’eccessivo formalismo di introduzione dello stesso attraverso il formulario, che dalla inadeguatezza delle argomentazioni difensive, che spesso non riescono a comunicare la meritevolezza delle doglianze e la necessità di un loro esame nel merito.
Perciò si è voluto valorizzare l’argomento delle condizioni di ricevibilità, delle tecniche argomentative e redazionali del ricorso individuale e del suo percorso innanzi alla Corte EDU, dal suo inoltro fino alla eventuale sentenza ed alla sua esecuzione .

Nell’ ultima fase del seminario si procederà con la redazione del formulario di ricorso relativamente a più casi, fittizi, e/o già oggetto di disamina da parte della Corte Europea.
Attraverso l’applicazione pratica si scioglieranno i dubbi che verranno in rilievo in concreto.

Relatori del Corso.

  • Dr Paolo Cancemi
Alla qualificata esperienza ed alla indubbia capacità di sintesi del Dr. Paolo Cancemi Giurista della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e Capo Della Divisione Italiana presso la Cancelleria della Corte Europea Dei Diritti Dell’Uomo – è affidato il compito di relazionare sulle condizioni di ricevibilità del ricorso e del suo percorso all’interno della Corte EDU, i meccanismi di funzionamento e le criticità eventuali e probabili del ricorso.

  • Dr. Vittorio Raeli
Il dr. Vittorio Raeli Consigliere della Corte dei Conti Giudice presso la sezione regionale della Puglia, autore del codice di contabilità pubblica, di pubblicazioni e saggi, docente nei corsi di formazione soprattutto magistrato sensibile alle problematiche Cedu, illustrerà in sintesi i diritti rientranti nell’ambito di protezione della Convenzione secondo l’ottica del Magistrato, di colui che, al pari dell’avvocato, è quotidianamente impegnato nella tutela effettiva dei diritti e che è chiamato in primis quale giudice interno ad una importante ed impegnativa attività esegetica, di bilanciamento e di applicazione delle norme della CEDU

 

  • Avv. Iolanda De Francesco
L’avv. Iolanda De Francesco è avvocato del Foro di Lecce, patrocinante presso le Magistrature Superiori e presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Presidente dell’Associazione ATIDU, autrice di testi e pubblicazioni sulla tutela dei diritti fondamentali, convinta sostenitrice della centralità del ruolo dell’Avvocatura nella difesa dei diritti fondamentali della persona e, dunque, della assoluta importanza della formazione come momento qualificante dell’avvocato e della sua opera defensionale.

Destinatari dell’Iniziativa

Il seminario è rivolto ad avvocati, praticanti, studenti universitari che vogliono approcciarsi alla conoscenza della Convenzione Europea dei diritti dell’ Uomo.
Al fine di consentire una migliore interazione tra i partecipanti il corso è limitato ad un numero massimo di 40 persone.
Verrà data priorità ai soci, anche sostenitori dell’associazione.
Sono riservati cinque posti per studenti universitari particolarmente motivati verso il campo di tutela dei diritti umani.